VILLA MINOZZO

Il secolo di don Alberto grande festa a Carniana

VILLA MINOZZO In centinaia a Carniana dentro la chiesa di San Matteo e sul sagrato per festeggiare il secolo di vita di monsignor Alberto Aguzzoli. A presiedere la funzione religiosa il vescovo...

VILLA MINOZZO

In centinaia a Carniana dentro la chiesa di San Matteo e sul sagrato per festeggiare il secolo di vita di monsignor Alberto Aguzzoli. A presiedere la funzione religiosa il vescovo Adriano Caprioli e tanti sacerdoti. Nell’omelia è stata ricordata la vita sacerdotale del parroco centenario e le difficoltà da lui vissute ma sopportate per il bene delle comunità che lui come pastore ha sempre custodito e curato. Anche il parroco, molto emozionato, ha voluto ringraziare tutti per l’affetto che riceve. Dopo la messa un centinaio di persone ha partecipato al pranzo nell'osteria del paese. Presente anche il sindaco Luigi Fiocchi che ha salutato e ringraziato il parroco per il suo impegno religioso e civile. E’ seguito l’intervento di don Luigi Ferrari che ha voluto ricordare anche la perpetua Pierina Casali «perchè vicino ad un grande uomo c'è sempre una grande donna e la Pierina lo è stata e lo assiste ormai da oltre 50 anni». Anche il cappuccino padre Carlo Folloni ha ricordato come don Alberto nei suoi cento anni in cui vive in preghiera sia «sempre andato di casa in casa con spirito umano facendo il prete e l'uomo e per tutto questo Iddio lo benedica». Annibale uno degli organizzatori, ha detto a don Alberto di «azzerare il contachilometri da domani così da ripartire da zero». Anche la perpetua Pierina di solito mai ciarliera ha voluto ringraziare tutti per aver preparato un festa così grande. Poi sono state lette delle poesie preparate dai parrocchiani e quindi il parroco ha preso la parola: «Vedete,e questa giornata meravigliosa che mi avete dedicato dura il tempo che ha, ma io vi ringrazio per la gioia e la serenità che mi avete concesso in tutti questi anni, spero di continuare così perchè sto bene e se mi manderete qualche fotografia le accetterò volentieri, anche perchè vedrò chi c'era e mi ricorderò di voi». E’ stato distribuito anche un libretto sulla storia del parroco.