sant’ilario

«Il mio ex marito geloso mi perseguita da anni»

di Tiziano Soresina

La donna in tribunale racconta pedinamenti, botte e guai economici: «Quando esco ho sempre paura che mi insegua in auto». Ma il 50enne nega

SANT’ILARIO. Fra le lacrime – in tribunale a Reggio – ha raccontato la sua vita ormai a rotoli a causa dell’ex marito che nemmeno il divieto di avvicinamento ha “arginato”. E’ un caso di stalking emerso con la denuncia presentata dalla donna nel 2013, ma la persecuzione – come ha spiegato l’ex moglie – era in atto anche durante il matrimonio e persino quando la procura ha aperto un’inchiesta.

L’ex marito è un disoccupato 50enne (difeso dal legale Marco Pinotti) che nega: ieri non era presente in aula. Non forniremo altri particolari personali, per tutelare la privacy della donna (costituitasi parte civile tramite l’avvocato Paolo Bertozzi) e dei figli minorenni di questa coppia in frantumi.

Il primo problema esposto: i due vivono a cinquecento metri di distanza, ma il 50enne passa davanti alla casa dell’ex continuamente in auto. «Il suo ex marito può fare una strada diversa per tornare a casa?» è stato chiesto alla donna in aula. «Più d’una» la risposta, per poi entrare nel merito delle precauzioni prese: «In tutti questi anni – rimarca – mi sono abituata a guidare con gli occhi puntati allo specchietto retrovisore, perché spesso mi insegue in auto».

In altri inseguimenti dice di averlo fotografato con il cellulare e per non farsi sfuggire le prove di quest’ossessione ha memorizzato gli sms ricevuti, preso appunti su quanto accadeva. «Di notte non riesco a dormire» prosegue la donna che s’imbottisce di psicofarmaci per cercare di tener testa a una cosa simile.

Per non parlare dei problemi economici: «Ho ripianato i suoi debiti, se n’è andato con un debito di 44mila euro e ora mi stanno pignorando la casa». Entrambi hanno perso il posto di lavoro: «Ho pagato anch’io perché lui era stato denunciato per essersi appropriato di denaro». Dietro a tutto ciò? Secondo lei una gelosia anche violenta di un uomo vizioso. Fra un mese e mezzo riprenderà il processo.