A Pasquetta sono tornati i turisti

Castelnovo: dopo il freddo di domenica, il sole richiama anche gli sciatori

CASTELNOVO MONTI. Hanno segnato davvero un grande successo soprattutto ieri, giorno di Pasquetta, le tante iniziative che in Appennino hanno richiamato gran parte del turismo delle “uscite fuori porta”, grazie alla varietà delle proposte per tutti i gusti. A Castelnovo ieri ha registrato una ottima affluenza lo Scusìn in centro storico, accompagnato da stand, i banchi del mercato settimanale, attrazioni musicali ed artistiche. Grazie anche ai negozi del paese aperti, il capoluogo dell’Appennino ha visto una forte affluenza sia al mattino che al pomeriggio, con un bel sole. Tra i tanti che sono arrivati, anche numerosi motociclisti, che hanno scelto la montagna come destinazione. Tanti sono arrivati anche oltre Castelnovo, sia negli altri borghi dell’Appennino dove si è giocato a “scusin” o “cocin” che dir si voglia, come Toano o Villa Minozzo, sia nelle stazioni sciistiche.

Grazie al tempo piuttosto inclemente e alle temperature rigide di domenica, a Febbio e Cerreto Laghi sulle piste gli appassionati ieri hanno trovato, perfettamente battuti, anche alcuni centimetri di neve fresca caduti il giorno prima. A Febbio da molti anni non si festeggiava la Pasquetta sugli sci, e per l’occasione gli appassionati hanno trovato anche cucina tipica e musica dal vivo. A Cerreto tanti sono saliti anche dai versanti toscano e ligure. (l.t.)