Cade in mountain bike lungo un sentiero sul Cusna

Villa Minozzo: incidente a Febbio nelle vicinanze della seggiovia 2000 Il ferito, un 25enne, viene trasferito in elicottero al Maggiore di Parma

VILLA MINOZZO. E’ stato necessario l’intervento dell’elicottero del Soccorso Alpino, fatto giungere appositamente da Pavullo nel Frignano, ieri mattina, poco dopo le 12, per soccorrere un giovane rimasto infortunato mentre stava percorrendo, in sella alla sua mountain bike, i sentieri ai piedi del monte Cusna.

Non è ancora chiaro cosa sia successo ma sembra che il giovane, un 25enne, sia caduto mentre stava passando nei pressi della seconda fermata della funivia Febbio 2000, e nella caduta abbia riportato un trauma cranico e trauma toraco-addominale che hanno richiesto l’intervento dei mezzi di soccorso.

I primi ad arrivare sul posto sono stati proprio i volontari del Soccorso Alpino, in quanto la posizione in cui si trovava l’infortunato non è accessibile, ovviamente, ai mezzi a quattro ruote e, quindi, è stato deciso di allertare anche l’elicottero di Pavullo. Sul posto, alla stazione di partenza della funivia di Febbio, anche un’ambulanza della Croce Verde Alto Appennino. Una volta raggiunto, il ferito è stato trasportato in una zona pianeggiante dove è stato caricato sull’elicottero del Saer che ha immediatamente provveduto a traportarlo all’ospedale Maggiore di Parma.

Le condizioni del 25enne non apparivano gravi (durante le operazioni di soccorso, infatti, non ha mai perso conoscenza) ma i medici hanno deciso il trasferimento all’ospedale di Parma in via precauzionale in osservazione per il trauma cranico riportato nella caduta.

Sono tanti, in questi giorni, gli appassionati di mountain bike che salgono anche fino a quote piuttosto alte (quasi a 2000 metri di altitudine, come nel caso del monte Cusna) percorrendo i sentieri e i viottoli che, d’inverno, vengono invece utilizzati dagli sciatori. Una pratica “sportiva” che, tuttavia, presenta numerosi rischi sia per le pendenze che per la presenza di burroni e sentieri scoscesi. (f.d.)