Morto il ciclista investito sabato a Puianello

di Giuseppe Galli

Quattro Castella: non ce l’ha fatta il 65enne Giulio Simonini, si è spento all’ospedale di Parma 24 ore dopo l’incidente

QUATTRO CASTELLA. Non ce l’ha fatta Giulio Simonini, il 65enne di Puianello rimasto vittima di un incidente avvenuto sabato mattina alle 11.30 sulla strada provinciale 21, nella rotatoria della variante di Puianello. Si è spento 24 ore dopo l’incidente, nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Maggiore di Parma, dove era stato trasportato con l’elisoccorso e ricoverato d’urgenza per le gravissime lesioni riportate in seguito alla rovinosa caduta in bicicletta, provocata da un’auto. La notizia del suo decesso ha suscitato profondo cordoglio nella frazione castellese dove Simonini, sposato con la moglie Nives Panciroli e padre di due figli, Paola e Marco, abitava da una vita in via Taddei ed era molto conosciuto. Simonini lascia anche l’anziana madre, la 94enne Lisa Rocchi, e due nipotini.

Fin da sabato, gli abitanti di Puianello hanno vissuto con apprensione il momento dei soccorsi – precipitandosi a piedi sul luogo dell’incidente – sperando che l’uomo, che aveva perso conoscenza subito dopo lo schianto, potesse farcela. Così, purtroppo, non è stato e nel primo pomeriggio di ieri, quando ha cominciato a spargersi la voce della sua morte, in paese è sceso un mesto silenzio.

Ciclista di 65 anni travolto da un'auto nella rotonda a Puianello

Il decesso del 65enne aggrava anche la posizione della donna che lo ha investito, una 71enne residente a Reggio Emilia, che ora dovrà rispondere dell’accusa di omicidio colposo. Subito dopo l’incidente, viste le condizioni gravissime del ciclista e la dinamica dell’incidente – apparsa subito chiara – gli agenti della polizia municipale dell’Unione Terre matildiche aveva immediatamente ritirato la patente alla donna, in attesa comunque di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

La donna, al volante della sua Fiat Punto, stava affrontando la rotonda sulla provinciale, per immettersi sulla variante che porta verso Vezzano quando, forse abbagliata dal sole, ha agganciato il ciclista e lo ha fatto cadere, trascinandolo per alcuni metri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA