Colto da malore in auto, muore a 57 anni

Montecchio: Gianni Terenziani è stato trovato nella sua Panda fuori strada. Domani i funerali

MONTECCHIO. Lo hanno trovato all’interno della sua Fiat Panda, nella scarpata adiacente alla strada che da Parma porta a Montechiarugolo, ormai privo di sensi, stroncato da un improvviso malore. Gianni Terenziani, 57 anni, rappresentante di commercio, che abitava con la moglie Adriana e i figli Elia e Niccolò, in via Martiri di Marzabotto, 11, a Montecchio, è morto probabilmente sul colpo perdendo il controllo dell’auto e finendo nella scarpata.

Terenziani, molto conosciuto a Montecchio e nella val d’Enza per la sua attività e per la passione per il ciclismo, lunedì sera, poco dopo le 19, stava tornando da Parma verso casa quando, secondo i primi rilievi effettuati dalle forze dell’ordine arrivate sul posto, ha perso i sensi, colto da un improvviso malore.

Non risultano infatti, altri mezzi coinvolti e non ci sarebbero nemmeno testimoni oculari di quanto accaduto, L’uomo è semplicemente uscito di strada, a bassa velocità, senza urtare il guard rail e senza alcun segno di frenata, fino a terminare la propria corsa in mezzo alla sterpaglia della scarpata adiacente alla strada. Anche sull’auto non ci sono segni di effrazioni sul parabrezza, tanto che anche l’airbag non è entrato in funzione.

Alcuni passanti hanno visto la Panda con le luci ancora accese e hanno dato subito l’allarme alle forze dell’ordine e al 118 che ha inviato sul posto un’ambulanza. Il personale medico ha trovato Terenziani ancora seduto al posto di guida con la testa appoggiata al seggiolino, ormai privo di vita e senza alcun trauma apparente. L’ipotesi più probabile della causa della morte del rappresentante commerciale, quindi, è che si sia trattato di un infarto fulminante. Una diagnosi avvalorata dai medici che ne hanno constato la morte, tanto che il sostituto procuratore della Repubblica di Parma, non ha ritenuto di trattenere la salma per l’eventuale autopsia ed ha concesso subito il nulla osta per i funerali.

Sul posto per i rilievi dell’incidente sono intervenuti i carabinieri della stazione di Monticelli che hanno immediatamente avvisato i colleghi di Montecchio e, nella notte, i familiari della vittima.