Giallo su un suicidio a Massenzatico

Un 41enne trovato morto in garage dalla moglie. Indaga la Procura, che ha disposto l’autopsia

REGGIO EMILIA. La tragica scoperta l’ha fatta la moglie quando è andata in garage a cercarlo. Ha trovato il marito, Alfonso Diletto 41enne originario di Cutro, ormai senza vita. E’ quello che è successo venerdì sera verso le 19 a Massenzatico, in una palazzina di via Gluck. A nulla è valsa la disperata chiamata ai soccorsi, l’arrivo sul posto di ambulanza e automedica.

Il personale sanitario ha tentato il tutto e per tutto per cercare di rianimare l’uomo, purtroppo però alla fine hanno dovuto arrendersi alla verità. Il 41enne è morto, vittima di un gesto autolesionistico di cui non si conoscono le ragioni.

Sul posto sono intervenuti gli uomini delle Volanti per tutti gli accertamenti del caso. Per cercare di capire dai racconti dei familiari i motivi che hanno spinto l’uomo a farla finita, gettando nel più grande sconforto i familiari. Nella stessa palazzina vive anche il fratello.

Notizia dell’accaduto è stata fatta arrivare in procura, e precisamente sul tavolo della dottoressa Maria Rita Pantani, magistrato di turno. Alla luce dell’accaduto, il sostituto procuratore ha disposto l’esame autoptico sulla salma, che attualmente si trova all’obitorio del cimitero di Coviolo. Solamente al termine degli accertamenti, sarà possibile per la famiglia fissare la data del funerale.