Martello e chiave inglese spuntano durante una lite

Correggio: due colleghi bloccano la strada per parlarsi dai finestrini delle auto Un 45enne con la famiglia suona il clacson, loro scendono. Denunciati entrambi

CORREGGIO. Un martello e una chiave inglese “sventolati” minacciosamente tra spintoni e offese nel bel mezzo della strada.

L’altra mattina via Sinistra Tresinaro è stata teatro del grave episodio di violenza e inciviltà che ha portato alla denuncia per minaccia aggravata, violenza privata e porto abusivo di armi, di due amici, un 50enne residente in città e un 34enne di Campogalliano collega di lavoro del primo.

Tutto è avvenuto quando un automobilista di 45 anni, con a bordo la famiglia composta da moglie e due figlie minorenni, ha avuto la sventura di imbattersi nei due amici e colleghi. A bordo delle rispettive automobili, i due si erano incrociati per strada e si erano fermati per parlarsi da un finestrino all’altro, bloccando così completamente il passaggio. Il 45enne ha suonato il clacson per passare ma, per tutta risposta, i due hanno continuato a parlarsi da un finestrino all’altro, dicendo di non avere alcuna intenzione di spostarsi.

Dalle parole sono passati rapidamente ai fatti quando l'altro automobilista ha protestato per il loro comportamento. A quel punto infatti i due sono scesi dalle rispettive auto, affrontando in maniera minacciosa il 45enne ancora a bordo della macchina con la moglie e le due figlie, a quel punto parecchio preoccupate.

La paura è scattata quando la donna, preoccupata per la piega che stava prendendo la situazione, ha cercato di uscire dalla macchina con le bambine per mettere almeno loro al sicuro. Uno dei due amici infatti l'ha subito bloccata chiudendo la portiera e impedendole di uscire.

Il padre di famiglia allora è intervenuto decisamente, uscendo dall’auto e affrontando l’uomo che minacciava così la sua famiglia e cercando di fermare anche l’amico giunto a dare manforte al primo. Quest’ultimo però, a quel punto, ha estratto una grossa chiave inglese sventolandola minacciosamente.

Nonostante le minacce e una brutta caduta sul ciglio della strada, il 45enne è riuscito a disarmare l’uomo. Tuttavia l’incubo non è ancora finito: nell’agitazione generale, con i due amici che, a quel punto, hanno cercato di strappare di mano alla moglie del 45enne il cellulare con il quale la donna aveva preso a fotografare gli attimi dell'aggressione. Senza riuscirci però.

La donna e le bambine sono infatti sfuggite agli aggressori allontanandosi. Questo ha accresciuto ancora di più la rabbia e il 50enne si è armato pure di un martello, dirigendosi, questa volta, con fare tutt’altro che amichevole, contro il 45enne. Ma a quel punto altri automobilisti di passaggio sono intervenuti e pure i carabinieri, chiamati da alcuni testimoni dell'incredibile scena.

Alla loro vista il 50enne ha cercato di dissimulare rimettendo subito il martello nel cofano dell’auto.

I militari dell’Arma hanno condotto tutti in caserma e qui hanno proceduto al sequestro della chiave inglese e del martello denunciando infine i due amici.

Un terribile episodio che ha trasformato una tranquilla mattina nel Far West per un’intera famiglia. (s.a.)