Furto alla Tecnoforniture Welding, i ladri la svuotano in sette minuti

A segno nella ditta un colpo da migliaia di euro, gli attrezzi sono stati rubati da una banda esperta

CASALGRANDE. Attrezzi di grande qualità, scelti con cura dai ladri. È un furto dal bilancio pesante, di parecchie migliaia di euro, quello avvenuto nella notte fra giovedì e venerdì all’interno della Tecnoforniture Welding, storica azienda di vendita di macchinari e strumentazioni industriali con sede a Casalgrande lungo via Statale 476.

Un negozio molto conosciuto nel comparto ceramico, che rifornisce le tante aziende che necessitano di attrezzature industriali, saldatrici e strumentazioni similari, per metalli come per ceramica. L’effrazione è stata portata a termine da una squadra di persone esperte, sia per come si sono mosse sia per come hanno scelto il bottino dal valore commerciale più elevato. E si presume si tratti di almeno cinque sei persone, visto che hanno portato via una trentina di colli – fra cui alcuni molto pesanti – nel giro di appena sette minuti.

I ladri sono entrati nel negozio passando da una porta laterale non molto utilizzata, e neppure perfettamente funzionante: «E’ un ingresso che usiamo poco, e che aveva quattro giri di mandata. Eppure lo hanno forzato rapidamente lo stesso» – racconta il titolare Carlo Gibertoni. L’accesso ha attivato il sistema di allarme, collegato sia all’istituto di vigilanza privata sia ai carabinieri. In pochi minuti sono arrivati sul posto ma non c’era già più nessuno.

«I ladri sono stati molto svelti e hanno scelto bene, hanno scelto tutti i prodotti elettronici più costosi e moderni. È gente esperta, sapevano cosa fare e hanno caricato tutto in pochi minuti. Il bilancio ancora non posso farlo, ma era tutto materiale di valore, diverse migliaia di euro sicuramente» – conclude amaramente Gibertoni. (adr.ar.)