Stroncato da un malore il pediatra Gianni Bartoli

Il medico 62enne si trovava in sella alla sua bici non lontano dalla propria abitazione. quando si è accasciato al suolo: inutili i soccorsi fatti intervenire da un passante

REGGIO EMILIA. Stava facendo un giro in bicicletta, ieri nel primo pomeriggio, approfittando della bella giornata di sole: non era lontano dalla sua abitazione, nel quartiere delle Acque Chiare, quando è stato colto da un malore. E’ morto così Gianni Bartoli, 62 anni, conosciutissimo in città soprattutto per la sua professione. Era un pediatra stimato e apprezzato: dal suo ambulatorio sono passate generazioni di bambini e di conseguenza sono tante le famiglie che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Attualmente aveva l’ambulatorio in via Aristotele, al Buco del Signore, insieme ai colleghi Eugenio Gherardi, Liana Baldi e Sabrina Rossi.

Gianni Bartoli è sempre stato un grande appassionato di sport e soprattutto adorava il basket. Passione che aveva trasmesso al figlio Filippo, dipendente dell’agenzia di pubblicità Manzoni noto soprattutto per le sue telecronache di basket su Teletricolore.

Negli ultimi anni, Bartoli si era appassionato al ciclismo e, come cicloamatore, era solito soprattutto nel fine settimana, quando la sua professione glielo permetteva, inforcare la bici e fare lunghe rilassanti passeggiate.

Ma quella di ieri non era stata una scampagnata in compagnia: avevo preso la bicicletta solo per fare un giro intorno a casa. Purtroppo gli è stata fatale.

Il dottor Gianni Bartoli lascia due figli, Filippo e Daniele rispettivamente di 28 e 36 anni, e la moglie Emanuela. I funerali non sono ancora stati fissati.(c.c.)