Investito sotto il diluvio, gravissimo un 23enne

di Evaristo Sparvieri

Reggio Emilia: terribile incidente in viale Regina Margherita durante il temporale di sabato. In coma un giovane reggiano, travolto da una Bmw condotta da un 80enne

REGGIO EMILIA. È stato un attimo. Una frazione di secondo, prima di un impatto devastante. E ora il 23enne reggiano Rocco Reverberi lotta tra la vita e morte, ricoverato in coma nel reparto di rianimazione del Santa Maria Nuova, dove sabato sera è stato trasportato con massima urgenza in gravissime condizioni. Un terribile incidente stradale, proprio mentre era in corso il diluvio che ha mandato in tilt il traffico, allagando diverse zone della città.
Mancano pochi minuti alle 20.30 di sabato. E la città sta lentamente uscendo dai disagi causati dall’improvvisa grandinata che si è abbattuta nel pomeriggio. Il peggio da un punto di vista meteorologico sembra ormai alle spalle.

Ma piove ancora in maniera piuttosto intensa, riversando sull’asfalto acqua su acqua. Molti tombini sono intasati e non riescono a drenare a sufficienza, in alcuni lampioni dell’impianto di illuminazione salta la luce per poi riaccendersi, lasciando con intermittenza al buio strade e piazze.
In viale Regina Margherita, all’altezza dell’incrocio con via Cefalonia, il 23enne reggiano deve attraversare la strada. La pioggia è ancora battente.

E proprio in quel punto i lampioni sembrano non funzionare a dovere, colpiti a intervalli da ripetuti black out che a tratti lasciano la strada completamente al buio, in concomitanza con l’avvicinarsi della penombra serale, resa ancora più scura dai nuvoloni che stazionano in cielo e dalle pesanti gocce che ormai incessantemente stanno cadendo da qualche ora. Mentre il giovane Rocco Reverberi attraversa, sulla strada passa una Bmw vecchio modello. Alla guida, c’è un ottantenne reggiano. Un impatto terribile. Il giovane finisce rovinosamente a terra, perdendo la coscienza dopo aver urtato con violenza la testa e il torace.

Subito si attiva la macchina dei soccorsi, che arriva sul posto sotto la forte pioggia. Per i rilievi, intervengono gli agenti della polizia Municipale, impegnati fino a tarda sera a raccogliere tutti gli elementi per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Sul posto sono immediatamente chiamati anche gli uomini del 118, che prestano i primi soccorsi trasportando con urgenza il 23enne verso l’ospedale reggiano. Le sue condizioni sono considerate subito gravissime.

La grandine a Reggio Emilia, i video dei nostri lettori

Il giovane viene ricoverato nel reparto di rianimazione, in prognosi riservata. Ha riportato fratture e traumi al torace e alla testa. E quando arriva al Santa Maria Nuova è già privo di coscienza. È in coma. E le sue condizioni fino alla serata di ieri erano ancora molto gravi ma stabili, alimentando le speranze di quanti si augurano che riesca a farcela e possa presto riprendersi.
La polizia municipale, come avviene di prassi in caso di incidenti molto gravi, sabato sera ha informato anche il pm, Giacomo Forte, magistrato di turno, che sull’incidente aprirà un fascicolo per lesioni colpose gravi.