Guastalla, grande successo per "Tutto in una notte"

Si è conclusa l’edizione 2016 della manifestazione fra balletti, musica, letteratura e tantissima partecipazione

GUASTALLA.Dalla storia d'Italia in musica del Corpo Filarmonicio Bonafini al Beach Party, la discoteca sulla sabbia di Love Generation, la partecipazione della gente alla kermesse “Tutto in una notte” è stata molto alta.
Pubblico variegato ma soprattutto tante famiglie con bimbi e persone di diverse età e interessi.

Con l'edizione 2016, che si è svolta sabato sera, l'amministrazione comunale che organizzava la manifestazione in collaborazione con tutte le associazioni di volontariato e i commercianti, ha confermato la formula che unisce cultura e intrattenimento, nel senso che ogni evento proposto aveva anche una valenza culturale.

A cominciare dal Corpo Filarmonico Bonafini che ha proposto una storia d'Italia attraverso la canzone, continuando con la musica dei Sinfonico Honolulu che mescolando sonorità latine e ritmi Sca ha riproposto, oltre al proprio repertorio, dei brani splendidi come "Vecchio Frak" di Modugno. Anche in via Passerini il gruppo di Lara Luppi ha proposto lo swing arrivato in Italia negli anni 40 accompagnato dai balli con cui mamme e papà si divertivano all'Incompiuta e allo Chalet.

«Direi che soprattutto la qualità è stato un ingrediente  fondamentale del successo dell'iniziativa – ha esordito l'assessore alla cultura Gloria Negri, soddisfatta del successo della manifestazione - esecuzioni musicali di alto livello e proposte culturali di spessore hanno avuto nel programma della biblioteca Maldotti un vero picco».

Alcuni giovani laureati guastallesi hanno illustrato il loro settore di interesse con grande entusiasmo ed originalità, a partire dalla bella relazione di Alice Mora su Primo Levi scienziato e letterato, seguita da Valetina Trolla che ha impiegato le sue conoscenze di chimico in uno stage al Ris di Parma, e ancora la bellissima voce soul di Margherita Zerbini cantautrice  ed interprete vicina a Nora Jones seguita dal piccolo grande percussionista Yuri Grafitti coi suoi bonghi.

Una conferma le relazioni di Beltrami sui dati reali della immigrazione, di Bellocchio sull’idea di Europa nella storia, di Davoli sul design italiano dell'800 e di Ruozzi sullo scrittore Kerouac. Stupende le lettere d'amore di artisti e letterati lette a due voci da Luca Menozzi ed Emanuela Cardelli.

Nella Sala dell’Antico Portico è stato proposto un interessante spettacolo sul conflitto bosniaco e le sue conseguenze sociali. Nel cortile della biblioteca comunale, “sold out” per lo spettacolo di magia per i bambini. Suggestiva e originale la presentazione del libro di Luca Bertelli alla Libreria del Corso dove è stato creato un bellissimo angolo di Spagna anche con le voci di Sara Stacchezzini e Fiorello Tagliavini.

In piazza Ragazzi del Po il Beach Party ha creato la discoteca sulla sabbia attesa dai più giovani. In migliaia hanno ballato a piedi nudi fino a tarda notte. «Se posso riassumere la serata in tre parole chiave direi che qualità, pluralità e simpatia – ha concluso l'assessore Negri - esprimono bene sia  il clima dell'offerta sia l'accoglienza del pubblico».