Morto Battista Baccarani imprenditore di Guastalla

di Mauro Grasselli

Fondò la ditta “Tutto per l’imballo” nel 1955, portandola ad avere 200 dipendenti Ora l’azienda ha filiali a Milano, Treviso e Modena. Domani mattina il rito funebre

GUASTALLA. Cordoglio a Guastalla per la scomparsa di Battista Baccarani, uno dei grandi protagonisti dell’imprenditoria della Bassa reggiana, poi divenuti importanti anche ben oltre l’ambito locale.

Aveva fondato la ditta “Tutto per l’imballo” nel lontano 1955, portandola poi ad ampliarsi nel corso dei decenni, coinvolgendo i famigliari, fino ad aprire vari stabilimenti, anche fuori dal territorio reggiano, e a dare lavoro a circa 200 persone,

Il decesso è avvenuto venerdì alle 13 all’ospedale di Guastalla, dove Battista Baccarani era ricoverato a seguito del peggioramento delle condizioni di salute.

Era nato nel 1929 e a metà degli anni Cinquanta aveva messo in piedi l’azienda, che all’epoca serviva i negozi, in particolare quelli di generi alimentari. Nel corso degli anni l’impresa ha avuto una evoluzione, arrivando a servire tutti i tipi di industria: da quelle che producevano mattoni a quelle che si occupavano di elettrodomestici, cucine e mobili. Poi l’azienda ha cominciato a vendere macchine per l’imballaggio e per la marcatura dei prodotti, estendendosi sia a livello di occupazione (circa 200 dipendenti, appunto) che in termini territoriali: oltre ai due stabilimenti guastallesi, che si occupano di imballaggi, materiali di consumo e marcatura dei prodotti, la ditta ha una filiale ad Assago (Milano), una a Salgareda (Treviso) e una a Spilamberto (Modena).

Nel 2012, complici alcuni problemi di salute, Battista Baccarani ha lasciato il lavoro in azienda, affidandone la guida ai famigliari, che da tempo lo affiancavano. Nei giorni scorsi le sue condizioni di salute si sono aggravate, determinando il ricovero in ospedale e, venerdì, la morte.

Battista Baccarani lascia la moglie Angiolina, i figli Giacomo, Sonia e Andrea, nipoti ed altri parenti.

La camera ardente è stata allestita nello stabilimento principale dell’azienda, a San Giacomo di Guastalla. Il funerale si terrà domani mattina con partenza dalla sede aziendale per la chiesa di San Rocco, dove sarà officiato il rito funebre. Al termine, il feretro sarà condotto al cimitero di San Bernardino, dove si trova la cappella della famiglia.