Reggio Emilia: perseguita la ex convivente, arrestato un uomo di 34 anni

Un reggiano è finito ai domiciliari per atti persecutori. La squadra mobile indaga anche sull'incendio appiccato all'auto della donna

REGGIO EMILIA. E’ accusato di aver perseguitato la sua ex convivente, costringendola a cambiare stile di vita. Per questo un reggiano di 34 anni, Silvano Vecchi, è stato arrestato dalla squadra mobile di Reggio.

La polizia ha eseguito lunedì un provvedimento emesso dal gip Giovanni Ghini su richiesta del pm Stefania Pigozzi. Secondo gli inquirenti l’uomo non ha accettato la fine della relazione con la sua convivente e ha messo in atto una serie di comportamenti ritenuti persecutori. Il reggiano è anche indagato per il taglio delle gomme e poi l’incendio dell’auto della donna: per stabilire le sue responsabilità però il giudice ha disposto una perizia per stabilire se la corporatura di Vecchi è compatibile con quella della persona che compare nelle immagini di un sistema di videosorveglianza che ha ripreso il rogo doloso. L’incendio è stato compiuto da due persone.