Costruttore edile e padre di due bambini muore a 33 anni

di Serena Arbizzi

Reggiolo: Francesco Todaro era in cura da un anno, è morto sabato. Lascia due bambini di 6 e 2 anni; il funerale si terrà oggi pomeriggio

REGGIOLO. Un bravo figlio e, allo stesso tempo, un padre esemplare, la cui morte prematura lascia un grande vuoto non soltanto tra i suoi famigliari, ma in tutti coloro che lo conoscevano e che avevano potuto apprezzarne le doti. È deceduto a soli 33 anni Francesco Todaro, costruttore edile, che lavorava insieme al padre nell’azienda di famiglia, la Todaro Bruno. Francesco è stato stroncato da una malattina che lo aveva colpito un anno fa. E dopo svariate cure affrontate all’arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, è deceduto sabato mattina all’hospice di Guastalla, dove era stato portato dai famigliari quando le sue condizioni di salute avevano iniziato a peggiorare.


«Mio figlio era una buona persona: ce ne fossero come lui e non lo dico solo perché ero suo padre – racconta, tra le lacrime, Bruno Todaro –. È quello che mi stanno dicendo tutti in questo momento terribile: in tanti stanno dimostrando affetto alla nostra famiglia e ci stanno aiutando a sopportare il peso di una tragedia incredibilmente dolorosa. Francesco lavorava con me nella nostra azienda di costruzioni. Noi siamo cutresti, ma viviamo qui da trent’anni. Mentre Paola, moglie di Francesco dal 2009, è di Ostuni. Mio figlio ha lavorato fino a quando, un anno fa, ha iniziato a sentirsi male. In questi mesi ha affrontato diverse cure al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Poi la situazione è precipitata: negli ultimi giorni l’abbiamo portato all’hospice di Guastalla. Purtroppo non ce l’ha fatta e ora ci troviamo a vivere questo momento di profonda angoscia» conclude il padre di Francesco, Bruno.

Oltre ai genitori e alla moglie Paola, Francesco lascia due bimbi: Mattia di 6 anni e Alessandro di 2 anni e 9 mesi.

Il funerale di Francesco Todaro – a cura delle onoranze Tedeschi – si terrà lunedì 19 settembre alle 15 con partenza dall’abitazione di via Beethoven 5 a Reggolo, verso la chiesa parrocchiale. Al termine della funzione, il feretro proseguirà per il cimitero locale.

Tutta Reggiolo si stringe intorno alla famiglia Todaro per manifestare il proprio dolore dopo la morte a soli 33 anni di Francesco. Sono tanti i messaggi di condoglianze recapitati in queste ore in via Beethoven da amici del 33enne, ma anche da parte di tanti reggiolesi che hanno voluto esprimere un messaggio di vicinanza ai genitori e alla moglie e ai bambini.