San Martino in Rio, rubava le biciclette: denunciato

Un ladro è stato sorpreso con la due ruote in spalla: altre quattro sono state ritrovate in un casolare

SAN MARTINO IN RIO. Ai carabinieri che lo hanno fermato perché camminava con una bicicletta in spalla, ha avuto la sfrontatezza di chiedere aiuto perché aveva forato. Peccato però che non abbia saputo rispondere alla domanda di chi fosse la bicicletta, ne è riuscito a documentarne la provenienza. I motivi delle mancate risposte sono stati presto scoperti: l’esito degli accertamenti alla banca dati ha rivelato ai carabinieri di essersi imbattuti in un ladro seriale di biciclette per via dei precedenti di polizia specifici posseduti dall’uomo.

Dalla strada alla vicina caserma dei carabinieri di San Martino in Rio il passo è stato breve e il tunisino 24enne residente a Correggio è stato denunciato alla Procura con l’accusa di ricettazione. L’atteggiamento insofferente e di forte preoccupazione manifestato in caserma ha indotto i carabinieri ad approfondire i controlli sul ragazzo. Sottoposto a ispezione personale è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hascisc, detenuti per uso personale non terapeutico, che occultava tra le parti intime. Oltre alla denuncia penale il 24enne è stato quindi anche segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti.

Il rinvenimento della bicicletta di probabile provenienza furtiva ha poi indotto i carabinieri ad approfondire i controlli nella zona dove è stato fermato il tunisino. L’esito di tali attività ha portato a risultati positivi: in un casolare in disuso nelle vicinanze della zona oggetto dei precedenti controlli i carabinieri di San Martino in Rio hanno ritrovato in stato d’abbandono altre quattro bicicette che, ritenute oggetto di furto, sono state sequestrate. I militari non hanno trovato riscontri che potessero porre in relazione le ulteriori quattro biciclette ritrovate in stato d’abbandono con il tunisino fermato, motivo per cui, in attesa che le stese vengano riconosciute e restituite ai proprietari, le indagini per ricettazione, su queste quattro biciclette, sono state  avviate ad opera di ignoti.