Ingegnere informatico muore a 39 anni

Bibbiano: Alessio Piccinini, molto attivo in parrocchia, lottava contro una malattia. Oggi l’addio

BIBBIANO. È una comunità in lutto, affranta quella di Bibbiano per la prematura scomparsa di Alessio Piccinini.

Aveva solo 39 anni. È morto nella sua abitazione di via Venturi, dove viveva con la mamma e il papà. Dove da tempo doveva fare i conti con la malattia e le complicanze che erano seguite. Qui mercoledì pomeriggio il suo cuore ha smesso di battere. Alessio Piccini era ingegnere informatico, e da qualche mese lavorava alla cooperativa “Il granello”. Ma era una persona molto attiva nella comunità, specialmente in parrocchia. Era parte del Circolo Anspi, per il quale si occupava dell’amministrazione. E faceva parte del Circolo Culturale Maritain, organizzando incontro con gli scrittori.

Ieri il cordoglio per la sua scomparsa si è rapidamente diffuso in paese e anche sui social network dove in tanti gli hanno voluto dire addio con messaggi come: «Oggi mi sono svegliato con un grosso vuoto, oggi ci siamo svegliati tutti senza di te. Hai lottato fino all'ultimo, ma non hai vinto la tua battaglia. Te ne sei andato in silenzio nella fede del Signore e per te si sono aperte le porte del paradiso. Amico mio ti conoscevo da sempre, compagno di mille avventure, compagno di vita, ora da lassù bevi una birretta insieme agli angeli e veglia su di noi. Ci manchi, mi manchi Alessio».

Il funerale è stata fissato per questa mattina. Alle 10 il feretro lascerà l’abitazione di via Venturi 163 per raggiungere la chiesa di Bibbiano, dove il parroco nonchè amico don Romano Vescovi celebrerà la cerimonia funebre. Il corteo, quindi, proseguirà per il cimitero locale per la sepoltura.

Alessio Piccinini lascia la mamma Miriam, il papà Fausto noto anche per la sua professione di veterinario e i figli Dario e Lorenzo. Alessio era il primogenito.