Cantieri per il rifacimento delle piazze

di Adriano Arati

Quasi ultimato l’intervento in piazza Duca d’Aosta, al via il progetto preliminare per rinnovare piazza Spallanzani

SCANDIANO. Iniziano le grandi manovre per il rifacimento di piazza Spallanzani, una delle aree più frequentate del centro storico scandianese.

Gli uffici comunali stanno lavorando per completare il calcolo dei costi necessari per effettuare l’intervento e richiedere quindi i preventivi per la fase progettuale.

I tempi previsti per arrivare all’attivazione del cantiere? «Si prevede che il progetto preliminare sarà disponibile nei primi mesi del 2017 – precisa l’amministrazione comunale scandianese – per essere presentato pubblicamente e dare la possibilità, nella fase definitiva-esecutiva, di raccogliere suggerimenti e proposte da parte di chi risiede o opera nella piazza stessa».

Il percorso tecnico-amministrativo riguardante gli interventi previsti in piazza Spallanzani prende il via nello stesso periodo in cui si stanno completando i lavori per un’altra zona del centro, quella di piazza Duca d'Aosta, collegata direttamente a piazza Spallanzani da corso Vallisneri, nel cuore stesso della cittadina.

In questo caso il grosso dell’intervento è stato ultimato con la posa quasi completa del fondo rinnovato, e adesso è il momento delle rifiniture: oltre al posizionamento delle ultime parti di pavimentazione in pietra, in programma ci sono la sistemazione dell'arredo urbano e delle aiuole verdi, compresa la piantumazione di diversi alberi, e la pulizia e il restauro del monumento ai caduti.

«Una volta rifatta piazza Spallanzani, sarà completato il tratto di centro storico costituito dalle due piazze in questione e da corso Vallisneri, che le collega; corso dove da qualche settimana sono stati ultimati nuovi pedonali», precisa sempre l’amministrazione comunale scandianese.

Con i lavori ormai in marcia, per il sindaco Alessio Mammi è il tempo dei primi bilanci: «Curare e valorizzare le piazze di una città non è un fatto meramente estetico, ma anche un importante contributo a riqualificare il centro storico favorendone la fruizione sociale ed economica», riflette il primo cirradino.

Perché, aggiunge Alessio Mammi, «storicamente le piazze sono luogo d'incontro e di socializzazione, di scambi e affari, quindi possono e devono continuare ad attrarre iniziative e attività che allo sviluppo turistico ed economico della zona, quindi di tutto il territorio».

©RIPRODUZIONE RISERVATA