quattro castella, furto da fontanili

I negozianti chiudono le porte e un 35enne viene arrestato

QUATTRO CASTELLA. Nel pomeriggio di giovedì 5 gennaio, vigilia della festa dell’Epifania, il titolare e i commessi del negozio Fontanili Abbigliamento di Quattro Castella sono riusciti a sventare un...

QUATTRO CASTELLA. Nel pomeriggio di giovedì 5 gennaio, vigilia della festa dell’Epifania, il titolare e i commessi del negozio Fontanili Abbigliamento di Quattro Castella sono riusciti a sventare un furto messo in atto da un 35enne residente a Reggio Emilia, che stava tentando di uscire dal negozio con una giacca Woolrich. L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, è entrato nel negozio approfittando della folla all’interno per il primo giorno dei saldi. Con disinvoltura si è aggirato fra i molti capi in esposizione, prima di scegliere quello a lui più gradito. Dopo averlo individuato, ha provveduto a rompere l’antitaccheggio e a staccare l’etichetta presente sulla giacca, scambiando quest’ultima con quella da lui indossata al momento dell’ingresso nel negozio e, dopo aver visionato altra merce in vendita, si è incamminato con disinvoltura verso l’uscita. Proprio in quel momento gli allarmi posizionati prima della porta d’uscita hanno iniziato a suonare. L’uomo è stato invitato a tornare indietro da parte dei titolari del negozio, con i quali si è giustificato affermando che probabilmente aveva qualcosa nelle tasche che faceva scattare gli allarmi, perché anche nel momento in cui era entrato erano scattati.

A quel punto gli è stato chiesto di provare a togliere il portafogli dalla tasca e a provare a ripassare davanti ai sensori dell’allarme, ma l’uomo ha dichiarato di non averlo con sé. Insospettiti dall’atteggiamento, i negozianti hanno controllato il giaccone indossato dall’uomo e vi hanno trovato all’interno il secondo antitaccheggio, inserito per maggiore sicurezza. In quel momento il 35enne ha dichiarato di avere acquistato la giacca il giorno prima, ma non era in possesso dello scontrino e non ricordava la commessa che l’aveva servito. Insospettiti dalle risposte confuse, i titolari di Fontanili Abbigliamenti hanno bloccato le porte e avvisato i carabinieri che, tempestivamente, sono intervenuti e hanno riconosciuto l’uomo come persona nota. Il 35enne è stato tratto in arresto.