reggio emilia

Addio a Liliana, la storica fornaia di Canali

Liliana Giroldini è morta improvvisamente all'età di 76 anni, per oltre 30 anni aveva gestito il forno nel centro del paese. Il figlio: "Ci disse che se un giorno fosse morta, sarebbe stata contenta della vita che aveva fatto".

REGGIO EMILIA. È scomparsa all’età di 76 anni, per un attacco di cuore, Liliana Giroldini in Vaccari, storica fornaia di Canali. Per oltre 30 anni Liliana, con il suo forno in pieno centro, aveva servito i suoi prodotti a tutti i residenti diventando un vero e proprio punto di riferimento.

In pensione da oltre dieci anni, aveva cominciato a dedicarsi a tempo pieno alla sua passione: i fiori del suo giardino, che accudiva con cura e amore. Liliana lascia il marito Raffeello, i figli Matteto e Sabrina, la nuora Annita e la nipote Giorgia.

La donna è deceduta venerdì mattina a seguito di un attacco di cuore. Si è sentita male davanti al figlio che immediatamente ha chiamato il 188 e l'ha seguita al pronto soccorso, ma non c'è stato nulla da fare. In breve tempo la situazione clinica si è complicata e Liliana non ce l'ha fatta.

"Sono stati dei momenti orribili - ha raccontato il figlio Matteo - non li dimenticherò mai. Anche perché è stata una cosa improvvisa, non ce lo aspettavamo. Ma voglio ringraziare la primaria, mi ha comunicato la notizia con grande professionalità, mi sono sentito accudito, protetto".

La Giroldini aveva aperto il forno negli anni '70 ed era stata in attività fino ai primi anni del 2000, quando poi è andata in pensione. Da lì ha potuto dedicarsi alla cura dei suoi fiori, altra grande passione della donna. "Il periodo che amava di più era la primavera e l'estate - ha continuato il figlio - vogliamo ricordarla con una frase che ci disse lei tempo fa: se un giorno dovessi morire, sono contenta della vita che ho fatto".

I funerali si terranno martedì 17 gennaio alle ore 10, partendo dalle camere ardenti del Santa Maria Nuova fino alla chiesa parrocchiale di Canali. Dopo la messa Liliana sarà sepolta nel cimitero locale.