sanità

Casalgrande, alunno delle elementari colpito da epatite A

La direzione dell’azienda Usl informa che è stato segnalato un caso di epatite virale in un alunno frequentante della scuola primaria. Proposta la vaccinazione ai compagni di classe

CASALGRANDE (Reggio Emilia)  E' stato segnalato un caso di epatite virale A in un alunno frequentante la Scuola Primaria Statale di Casalgrande. A diffondere la notizia è la direzione dell’Azienda Usl di Reggio Emilia.

"Le condizioni generali dell’alunno, attualmente ricoverato all’azienda ospedaliera Arcispedale Santa Maria Nuova, non destano preoccupazione"  fanno sapere dall'Ausl.

COS'E' E COME SI TRASMETTE  L’epatite virale A è una malattia infettiva che ha un decorso generalmente benigno e autolimitante. Si trasmette per via oro-fecale per contatto diretto e stretto con una persona ammalata o a seguito del consumo di alimenti contaminati.

Le manifestazioni della malattia, spesso sfumate nei bambini, comprendono febbre, malessere, stanchezza marcata, nausea, dolore addominale e ittero (colorazione giallastra della pelle e degli occhi), quest’ultimo associato alla presenza di urine scure e feci chiare.

Quando si verifica un caso di epatite A, il Servizio Igiene e Sanità Pubblica si attiva per identificare i contatti a rischio secondo le indicazioni nazionali e regionali.

Ai contatti individuati, familiari e scolastici, viene proposta la vaccinazione che risulterà tanto più efficace quanto più tempestivamente verrà effettuata.

I genitori dei bambini che frequentano la stessa classe dell’alunno che ha contratto l’epatite sono stati contattati telefonicamente questa mattina e invitati ad accompagnare a scuola lunedì mattina i  propri figli, a cui  verrà proposta la vaccinazione.