quattro castella

Un camino difettoso causò l’incendio: 8 mesi al costruttore

QUATTRO CASTELLA. Per il giudice Andrea Rat l’incendio fu causato da un difetto di costruzione e – ieri in tribunale a Reggio – il magistrato ha condannato l’imprenditore edile 66enne Giuseppe...

QUATTRO CASTELLA. Per il giudice Andrea Rat l’incendio fu causato da un difetto di costruzione e – ieri in tribunale a Reggio – il magistrato ha condannato l’imprenditore edile 66enne Giuseppe Abatiello (difeso da Andrea Cattani) a 8 mesi di reclusione (pena sospesa) e al pagamento di una provvisionale di 1.500 euro al 56enne (costituitosi parte civile) residente in una delle 2 villette a schiera di via Goya, alle Forche di Puianello, in cui s’innescò il rogo il 17 febbraio di 8 anni fa. Confermata la ricostruzione del pm Maria Rita Pantani nel capo d’imputazione: «L’incendio della canna fumaria, dislocata all’interno del muro di confine fra le due unità abitative, in stretto contatto con la copertura in legno, senza l’interposizione di adeguati materiali isolanti, nella specie non avendo adeguatamente isolato e protetto dal calore il punto di attraversamento del tetto dalla canna fumaria». Il perito in aula aveva indicato 2 cause: difetto di costruzione o di manutenzione. L’avvocato di parte civile Alessandro Verona: «Per qualche mese il mio assistito non riuscì a rientrare nella villetta; avvieremo l’azione civile di risarcimento-danni contro il costruttore».