Scivola sul ghiaccio e cade, escursionista resta ferito

Villa Minozzo: il 50enne di Scandiano era con alcuni amici al Passo delle Forbici. Il Soccorso alpino interviene con un elicottero e cala un medico con il verricello

VILLA MINOZZO (REGGIO EMILIA). Stava facendo una gita con un gruppo di amici del Cai quando, nel percorrere un sentiero nei pressi del Passo della Forbici, per colpa del ghiaccio è scivolato. Un passo falso che ha provocato una caduta per circa 50 metri in una scarpata.

Brutto fuori programma ieri verso le 13 per un 50enne di Scandiano. Ma per fortuna le conseguenze, seppure serie, non sono gravi.

Sono stati i compagni di escursione a chiamare il 118 e a dare l’allarme. L’incidente è avvenuto nei pressi della chiesolina.

Dalla centrale operativa di Parma hanno inoltrato la richiesta di aiuto al Soccorso alpino. Da Pavullo è partito l’elisoccorso, mentre una squadra da terra composta da sei persone si è messa in movimento dalla stazione Monte Cusna per cercare di raggiungere la zona dell’incidente.

Alla fine, data la posizione, è dall’elicottero che è stato calato il medico, con l’utilizzo del verricello.

È stato lui a prestare le prime cure sul posto al ferito e, dopo che è stato stabilizzato, è stato a sua volta caricato in elicottero, ancora mediante l’utilizzo del verricello. Quindi il velivolo si è diretto verso Reggio Emilia. L’uomo è stato ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Nuova.

Il 50enne ha riportato un trauma cranico. Si sospettava anche la frattura di una spalla. All’ospedale è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso necessari a stabilire l’entità dei traumi riportati nella caduta, ma l’uomo non risulta in pericolo di vita. ©RIPRODUZIONE RISERVATA