È morto il coach Massimo “Malli” Valentini

Reggio Emilia: aveva allenato Correggio Hockey e Roller Scandiano, il funerale sarà celebrato martedì mattina

REGGIO EMILIA. «Massimo, no, non doveva finire così. Come facciamo senza il tuo sorriso?». È con queste parole che la Fondazione I Teatri di Reggio Emilia saluta Massimo Valentini, stroncato da un infarto a 54 anni.

Valentini, che in passato aveva lavorato come artigiano in un laboratorio di bottoni, da anni era addetto alle pulizie dei teatri. Sposato, senza figli, era amato da tutti. Per quel sorriso contagioso con cui ogni giorno accoglieva gli altri. E per la gioia che trasmetteva, nonostante le difficoltà e i problemi di salute.

La sua grande passione era l’hockey. Dopo aver giocato in serie A e nella Reggiana, era diventato allenatore: prima di Reggio Amatori, poi di Correggio Hockey e di Roller Hockey Scandiano (squadra di serie A2 che, ieri, ha giocato la finale di Coppa Italia a Follonica con il lutto al braccio).

Tante le manifestazioni di affetto scritte sulla bacheca Facebook di Valentini, a poco a poco che la triste notizia si diffondeva. Sia da amici e colleghi, sia dagli sportivi che con lui hanno condiviso fatiche e traguardi: «I dirigenti, i tecnici, gli atleti e tutti gli amici del Correggio Hockey – che con Valentini era stata promossa in serie A1 – esprimono il più profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Massimo Valentini, indimenticato allenatore dei nostri portieri, della nostra squadra di serie B e delle nostre giovanili».

E ancora: «Avevi sempre una buona parola o una scusante per noi portieri... riposa in pace. Un abbraccio, amico», «Ciao Malli, ti ricorderemo sempre per la bella persona che eri. E perché prima di essere un allenatore eri un amico, ci mancherai». I funerali di Massimo Valentini, soprannominato Malli, saranno martedì mattina, 28 febbraio: il corteo partirà alle 11.30 dalla camera ardente del Santa Maria Nuova, dove sarà anche celebrata la messa, in direzione Coviolo.