Sant'Ilario, preso dai carabinieri un ladro seriale di smartphone

Nel doppio fondo di una valigia il deposito degli smartphone rubati: furto aggravato e continuato le accuse mosse a un napoletano dai miltari di Sant’Ilario d’Enza.

SANT'ILARIO. Le sue “prede” preferite erano le persone intente a giocare alle slot: le avvicinava riuscendo a sfilare lo smartphone che generalmente i derubati custodivano nelle tasche delle giacche che indossavano o che posavano sugli sgabelli.

A scoprirlo i carabinieri della stazione di Sant’Ilario d’Enza che, forti anche delle immagini registrate in una sala giochi di un bar del paese dove il ladro agiva, con l’accusa di furto aggravato e continuato hanno denunciato un 35enne partenopeo.

Durante la perquisizione eseguita all’interno della sua abitazione, in un apposito sottofondo ricavato in una valigia i carabinieri hanno rinvenuto una decina di smartphone rubati. L’indagine ha preso il via a seguito della denuncia di furto presentata da un 50enne di Sant’Ilario derubato del proprio telefono mentre era intento a giocare a videopoker in un bar del paese.

I militari hanno quindi avviato le indagini partendo dalle immagini del circuito di videosorveglianza del bar, la cui visione oltre a consentire di riconoscere il ladro ha permesso di verificare il modus operandi che vedeva il ladro:

- effettuare una prima ricognizione con dei “calcetti” diretti alle tasche del giubbino della vittima al solo fine di capire la presenza di oggetti all’interno

- tastare con le mani, in una seconda fase, la tasca risultata al primo controllo piena senza tuttavia prendere niente in quanto accortosi della telecamera

- dopo alcuni minuti passava alla terza fase di manomisisone delle telecamere (operazione a suan insaputa non riuscita in quanto il raggio di ripresa continuava a riprenderlo)

- passare alla quarta fase rubando dalla tasca della giacca lo smartphone, ottenuto il quale usciva fuggendo.

Tra i cellulari, tutti risultati rubati, i carabinieri hanno trovato anche quello rubato al 50enne reggiano inento a giocare alle slot in un bar del paese. Acquisiti i dovuti elementi di responsabilità l’uomo è stato denunciato per furto aggravato e continuato.