Tragedia all’Ariosto, morto un ex poliziotto 

di Evaristo Sparvieri

Reggio Emilia: il 70enne Ivo Coldagelli è precipitato dalla balconata del centro commerciale e caduto rovinosamente davanti all’edicola 

REGGIO EMILIA. Saranno le telecamere interne a stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto. E a ricostruire se la spaventosa caduta dalla balconata interna del centro commerciale Ariosto, costata la vita al 70enne ex poliziotto Ivo Coldagelli, sia stata un terribile incidente, un tragico malore oppure una funesta fatalità. Un drammatico volo da un’altezza di circa cinque metri.

L’uomo è precipitato sulla scalinata interna del centro commerciale di viale Morandi, piombando pesantemente di fronte all’edicola, proprio mentre centinaia di persone erano intente a fare shopping. A lanciare l’allarme è stato proprio l'edicolante, che si è trovato davanti a una scena drammatica. Il terribile evento è avvenuto intorno alle 17.30.

Dramma al centro commerciale Ariosto, i soccorsi all'uomo caduto dalle scale

Sul posto sono intervenuti un’ambulanza e un’automedica del 118, oltre a tre volanti della questura, con gli agenti impegnati a raccogliere testimonianze e, insieme agli uomini della vigilanza del centro commerciale, a tenere distante dalla scena la folla assiepata di clienti e passanti. Il luogo dell’incidente è stato delimitato da cordoni di sicurezza per consentire le prime operazioni di soccorso.

Attorno a un telo bianco, medici e personale sanitario hanno prestato le prime cure nei confronti del 70enne, le cui condizioni sono parse subito disperate. Per quasi mezz'ora, hanno rianimato l'uomo, a terra agonizzante, cercando di strapparlo alla morte davanti alla moglie disperata, che appena aveva riconosciuto il marito a terra aveva cominciato a gridare aiuto. Intorno alle 18, l’uomo è stato trasportato al pronto soccorso del Santa Maria Nuova, dove purtroppo dopo un paio d’ore è stato constatato il decesso.

Ex poliziotto in pensione, con incarichi nell’officina della questura e nella scuola di polizia, Coldagelli aveva perso nei mesi scorsi un figlio, colpito da una terribile malattia. Un evento tragico, che ne aveva segnato l’esistenza, dal quale stava cercando con forza di rialzarsi.

Al momento della caduta, il 70enne era all’Ariosto con la moglie, Liliana Tamburrano, rimasta a lungo sul luogo dell’accaduto, assistita a sua volta dal personale medico, dell’iper e dagli agenti, prima di essere raggiunta dal figlio, da amici e altri familiari. Nella speranza che la terribile caduta non fosse stata fatale, come purtroppo risultato invece nel tardo pomeriggio.