Spaccate sulle auto, si cerca una banda di vandali  

Ennesima spaccata su un’auto parcheggiata in strada a Campegine. E ora si ipotizza la mano di una banda

CAMPEGINE. Ennesima spaccata su un’auto parcheggiata in strada a Campegine. E ora si ipotizza la mano di una banda di vandali, visto che è il secondo episodio solo negli ultimi giorni e che anche in quest’ultimo episodio il bottino è pari a zero.
I fatti si sono verificati in via Zuffo, la strada che collega via Brodolini con via Cavatorti, nella frazione di Caprara. Un giovane ha parcheggiato l’auto davanti a casa e, tornando a riprenderla due ore dopo, l’altra sera, ha trovato il finestrino dal lato del guidatore in frantumi. I danni, causati da una mazza o un martello, sono ingenti, ma da un primo controllo pare che dalla macchina non manchi nulla, nemmeno gli occhiali da sole.
Un altro campeginese ha segnalato di essere stato vittima di un episodio-fotocopia: dopo avere posteggiato la vettura davanti a un condominio di via Leonardo da Vinci, nei paraggi della piscina di via Sorte, alle 21 ha scoperto che ignoti avevano infranto il finestrino. È possibile che si tratti di atti vandalici gratuiti, oppure che i malviventi siano interessati al Telepass, da usare per compiere raid in autostrada.(am.p.)