Ma i conigli nani sono ricomparsi

La specie aveva registrato tanti morti lo scorso anno

REGGIO EMILIA. La specie ritrovata. I conigli rappresentano il simbolo faunistico del Parco Il Diamante. In passato, hanno proliferato per via di abbandoni irresponsabili. Verso la fine dello scorso anno, tuttavia, avvenne una moria. All’inizio si pensava a un avvelenamento, ma i medici poi spiegarono che si trattò di una malattia.

La loro presenza è di nuovo riscontrata nell’area verde di 17.900 metri quadri, sede di attività culturali. Le stesse si possono ritrovare nel Parco Il Gelso, grande più del doppio del primo. L’area verde, infatti, ha un’estensione di 45.600 metri quadri, secondo dati inseriti nel sito dedicato dal Comune a Parchi e boschi urbani.

I Parchi Diamante e Gelso lottano con topi e spaccio

Oltre al caratteristico sottopassaggio decorato da graffiti, è possibile accedere all’area pubblica dalle vie Gorizia, Massenet, Puccini e Borodin. Tra le particolarità de Il Gelso, un’area giochi senza barriere architettoniche, pensata per le esigenze di bambine e bambini con disabilità. (g.f.)