la tragedia

Esplosione a Boretto, casa avvolta dalle fiamme: muore un anziano

La vittima è Millo Soliani, 91 anni. La tragedia è avvenuta venerdì notte verso le 22.30 in via Geminiolo

BORETTO. Si chiamava Millo Soliani e aveva 91 anni l'uomo ucciso venerdì sera nell'esplosione a San Rocco di Boretto. Erano circa le 22.30 quando la quiete di campagna di via Geminiolo 32, strada tra Boretto e Gualtieri, ha avvertito il forte scoppio.

Le cause sono ancora da accertare e la prima ipotesi al vaglio degli inquirenti è una fuga di gas; tuttavia, sicuramente è divampato un fragoroso incendio nel corso del quale Soliani ha perso la vita.

Tragedia a Boretto, esplosione in casa: muore un anziano

I residenti hanno raccontato di aver sentito tremare la terra a causa dello scoppio. Una vicina ha chiamato i vigili del fuoco, intervenuti sul posto con squadre da Guastalla, Viadana, Luzzara e Reggio, compresa l'autoscala. Il 118 ha inviato ambulanza e automedica da Poviglio e Guastalla

I pompieri hanno lottato per spegnere le fiamme provenienti dal secondo piano, quello da cui si sarebbe propagata l'esplosione. Sul posto è accorso anche un nipote di Soliani.

I vigili del fuoco sono riusciti a domare l'incendio e hanno scoperto il corpo senza vita. Anche i carabinieri sono giunti sul posto per effettuare i primi accertamenti con l'aiuto dei vigili del fuoco.

I militari dell'Arma hanno già avviato le indagini per appurare con certezza le cause dell'esplosione. L'attività è condotta dai carabinieri di Boretto, coordinati dalla Procura di Reggio Emilia.

Boretto, il vicino di Soliani: "Ho sentito un'esplosione forte e sono uscito di casa"

Soliani era rimasto vedovo da pochi mesi e lascia due figli, uno dei quali era in Sardegna al momento dell'esplosione. Gli abitanti del luogo lo ricordano come sempre disponibile e ancora attivo nonostante l'età. Un ricordo condiviso sono i 91 anni da lui festeggiati quest'anno offrendo da bere a tutti.