Luzzara, la giunta dà il via libera a cantieri per un milione e mezzo di euro

di Mauro Pinotti

Il sindaco Costa: «Abbiamo predisposto tutto per far partire le opere tra settembre e ottobre». Sì alle gare per gli appalti al polivalente, bocciodromo, municipio, teatro sociale e in piazza Battisti

LUZZARA. È un Ferragosto di super lavoro per la giunta luzzarese. Proprio mentre il caldo torrido delle scorse settimane suggerirebbe di mettersi sotto l’ombrellone, di partire per qualche località turistica e godersi il meritato riposo, gli amministratori locali hanno invece intensificato l’attività. L’esecutivo guidato dal sindaco Andrea Costa, infatti, ha approvato i progetti e messo a gara in questi giorni opere pubbliche per un valore complessivo di 1 milione e 582mila euro.

«In agosto – ha esordito Costa – sembra che l’Italia debba fermarsi. Invece voglio ringraziare i nostri dipendenti e anche i colleghi di giunta, con i quali abbiamo condiviso di scaglionare in modo differente dal solito le ferie per sfruttare al massimo il periodo estivo, che è il migliore per realizzare opere pubbliche».

E così, sul tavolo della giunta, sono arrivati i progetti esecutivi di cinque importanti opere: il centro polivalente e bocciodromo, che sarà completamente ristrutturato per fare spazio ad una palestra da 900 metri quadrati e ad una sala cinema e feste da altrettanti 900 metri quadrati; la ristrutturazione del municipio, grazie ai fondi del terremoto, per una spesa di 450mila euro; il rifacimento della copertura del Teatro sociale per 302mila euro, sempre finanziato con i fondi del sisma; la riqualificazione di piazza Battisti a Villarotta, per 80mila euro e 150mila euro di asfalti.

Oltre all’entità dei lavori, davvero considerevole per un Comune delle dimensioni di Luzzara, è particolare il metodo utilizzato per fare le gare: «Abbiamo evitato il massimo ribasso – spiega il sindaco – e puntato a progettare delle opere aggiuntive, che saranno a carico delle ditte che si aggiudicheranno i lavori». In sostanza, l’ufficio tecnico municipale ha condiviso e previsto delle migliorie che potessero ulteriormente valorizzare gli edifici oggetto della gara e proporrà la realizzazione di quelle migliorie alle ditte che parteciperanno ai bandi.

«Per il polivalente abbiamo progettato una facciata nuova, con la realizzazione di una struttura moderna che copra l’attuale: chi vince la gara dovrà eseguire l’opera come progettata da noi – continua Costa –. Per il municipio abbiamo pensato ad un nuovo ingresso, con la realizzazione di un accesso diretto dal parcheggio vicino e la sistemazione del cortile interno. Per il Teatro sociale chiediamo a chi partecipa al bando di rifare completamente l’impianto elettrico. Mentre per gli asfalti straordinari otterremo a pari spesa il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale su tutto il territorio comunale».

E dunque concorsi pubblici eseguiti in modo da evitare ditte con prezzi troppo bassi e bilanciati da opere aggiuntive, progettate direttamente dal Comune, per evitare che sulla carta il privato proponga una cosa e poi ne realizzi un’altra di minor valore.

«Tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre partiranno tutti questi cantieri, in tempo utile per essere completati con l’inizio dell’anno nuovo – conclude soddisfatto il primo cittadino –. Per rispettare queste tempistiche e poter avviare i lavori con la bella stagione, era importante non perdere i mesi estivi».

Gli ex laboratori Cfp, che invece già ospitano i servizi socio-sanitari con la Rsa, il Cup, il centro prelievi, la Cri di Luzzara, medici di base e pediatri, sono anche la nuova casa di Auser e Arci. In particolare sono state realizzate due grandi sale per la cittadinanza, un bar e una cucina. Spazi aggregativi per la comunità luzzarese, per i quali è stata garantita la massima attenzione anche ai consumi energetici.