Brescello: derubano turista tedesca, denunciate due persone

La polizia municipale ha identificato due nomadi grazie al sistema di videosorveglianza

BRESCELLO. Due nomadi sono state denunciate per il reato di furto aggravato dalla polizia municipale della Bassa Reggiana al termine di una serie di accertamenti svolti a seguito della denuncia presentata da una turista tedesca. Fondamentale per la ricostruzione dell’attività delittuosa si è rivelato l’apporto del sistema di videosorveglianza.

Nei primi giorni di agosto la donna si era rivolta agli agenti per denunciare il furto della propria borsa dalla vettura avvenuta in via Ghiarole a Brescello. La 55enne straniera, in vacanza in Italia, si era fermata a Brescello a prelevare 250 euro da uno sportello bancomat prima di raggiungere un Bed and Breakfast dove soggiornare. Mentre era scesa dalla macchina per chiedere informazioni, qualcuno con destrezza era riuscito ad impadronirsi della sua borsa che conteneva, oltre al denaro appena prelevato, anche i documenti.

Utilizzando le telecamere di videosorveglianza e le indicazioni fornite dalla turista, gli operatori della polizia municipale hanno potuto ricostruire lo svolgimento dei fatti, accertando il pedinamento attuato da tre nomadi nei confronti della donna, fino al momento in cui uno di questi si è appropriato della borsa della turista. Dalla visione delle immagini gli operatori sono risaliti alla identità di due dei ladri, mentre sono ancora in corso le attività per individuare l’autista del gruppo che non essendo mai sceso dal veicolo non è stato ancora identificato.

Nei guai sono finiti due nomadi pregiudicati: il 29enne cremonese G.T, residente a Castelnovo di Sotto e il 24enne L.B. residente a Poviglio. Visti i loro precedenti, il Comando di polizia municipale  ha chiesto al questore di Reggio Emilia l’applicazione del foglio di via dal Comune di Brescello.