tentato furto a fogliano 

In udienza il ladro resta muto e va agli arresti domiciliari

REGGIO EMILIA. È ora agli arresti domiciliari il 23enne Oliver Bianchi, finito nei guai mercoledì a Fogliano, dopo aver tentato di rubare in un appartamento.Ieri il giovane – difeso dall’avvocato...

REGGIO EMILIA. È ora agli arresti domiciliari il 23enne Oliver Bianchi, finito nei guai mercoledì a Fogliano, dopo aver tentato di rubare in un appartamento.

Ieri il giovane – difeso dall’avvocato Enrico Della Capanna (sostituito dal collega Gianni Franzoni) – s’è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al giudice Simone Medioli Devoto. In aula c’è stata battaglia legale sull’aggravante della misura preventiva della sorveglianza speciale che “pende” sul 23enne. Comunque al termine dell’udienza il giudice ha convalidato l’arresto, optando poi sugli arresti domiciliari come misura restrittiva. Se ne riparlerà in tribunale il 4 settembre. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, Bianchi ha tentato di forzare la finestra di un appartamento per rubare all’interno della casa, ma non ha fatto i conti con l’attenta sorveglianza dei residenti. Che, quando hanno notato i movimenti sospetti del giovane, lo hanno messo in fuga, catturato e consegnato nelle mani delle forze dell’ordine. (t.s.)