Scontro con un ubriaco, grave un 18enne

Cadelbosco Sopra: scooterista di Reggio in rianimazione dopo lo schianto con un’auto alle 4 del mattino in via Augera

CADELBOSCO SOPRA. Un terribile incidente tra un’auto e uno scooter. E' quanto avvenuto intorno alle 4 di ieri mattina a Cadelbosco Sopra, lungo la strada provinciale 358, che in quel tratto prende il nome di via Augera.

Secondo i primi accertamenti condotti dai carabinieri, intervenuti sul posto per i rilievi, una Mini Cooper condotta da un 55enne reggiano, mentre percorreva la provinciale, per cause ancora al vaglio delle forze dell'ordine si è scontrata frontalmente con uno scooter 50 Yamaha condotto da un 18enne di Reggio Emilia.

A seguito dello schianto, il 18enne è stato soccorso dai sanitari inviati dal 118 ed è stato trasportato al Santa Maria Nuova, dove è stato ricoverato in rianimazione con prognosi riservata. Le gravi ferite riportate dal giovane hanno costretto i medici a tenere il paziente sotto stretta osservazione, con necessità di riservarsi la prognosi in attesa di segnali decisivi.

Il 55enne reggiano alla guida dell'auto è risultato invece positivo all’alcoltest. Per lui c’è stato il ritiro immediato della patente e una denuncia alla Procura reggiana per guida in stato d’ebbrezza.

Resta ancora da capire nel dettaglio la dinamica del grave incidente, in seguito al quale ha avuto la peggio il ragazzo residente a Coviolo. L’impatto è stato terribile provocando ferite su diverse parti del corpo del 18enne. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i carabinieri del Radiomobile di Guastalla, che hanno cercato di ricostruire gli avvenimenti. L’incidente è avvenuto in una zona piuttosto isolata, nella strada che si getta verso la campagna tra Cadelbosco e Castelnovo Sotto. Il giovane scooterista è diventato maggiorenne da pochi giorni e il suo motorino di piccola cilindrata gli ha fatto a malapena da scudo contro l’utilitaria che procedeva nell’altro senso. Un incrocio tra i due mezzi sul quale i carabinieri intendono fare chiarezza per poter determinare le responsabilità dell’incidente che ha messo in serio pericolo la vita del ragazzo di 18 anni ora ricoverato all’ospedale. Sulla strada sono rimasti i segni dell’incidente. Lo scooter del ragazzo si è praticamente spezzato in due, mentre sul cofano dell’auto è evidente il segno dello scontro.

Enrico Lorenzo Tidona

©RIPRODUZIONE RISERVATA.