Botte da orbi tra tifosi ciprioti ubriachi

Calci e pugni per salire sull’autobus che doveva portarli al Mapei Stadium per la sfida di Europa League con l’Atalanta

REGGIO EMILIA. Un parapiglia improvviso e imprevedibile tra i sostenitori della stessa squadra. Calci e pugni per una lite favorita molto probabilmente dall’uso smodato di alcol, testimoniato da un tappeto di bottiglie di birra. L’episodio di violenza si è verificato ieri pomeriggio dopo le 18.30 in piazza Martiri del 7 luglio, dove per ore si erano concentrati un centinaio di tifosi della squadra cipriota dell’Apollon Limassol, che in serata ha sfidato l’Atalanta, che gioca l’Europa League al Mapei Stadium (non avendo un impianto a norma per questa competizione).

Gli scontri si sono verificati quando è arrivato un autobus per portare i ciprioti allo stadio. Quando hanno capito che non sarebbero riusciti a salire tutti sullo stesso mezzo si sono accese delle discussioni e presto si è passati agli spintoni, i calci e i pugni. Sul posto sono arrivati rapidamente i poliziotti del reparto mobile e la situazione, dopo alcune fasi molto concitate, è tornata sotto controllo.

La questura ha poi fatto intervenire un altro autobus per trasportare i supporter verso l’impianto sportivo e tutto è filato liscio.

Momenti di tensioni si sono vissuti anche fuori dallo stadio, dove gli atalantini erano sparsi lungo il percorso sul quale era previsto l’arrivo dell’autobus dei giocatori dell’Apollon. Per evitare brutte sorprese la polizia ha cambiato l’itinerario del pullman, perché era stato notato un gruppo piuttosto consistente di bergamaschi nei pressi del bar Due Torri di via Gramsci. Il rischio era quello di una sassaiola.

Nel pomeriggio i supporter ciprioti hanno passato molto tempo a bere birra in piazza della Vittoria. «Alle 15.30 ero lì - ha raccontato una reggiana sulla pagina Facebook della Gazzetta - loro cantavano, urlavano ma avevano tutti la birra in mano, addirittura ne ho visti arrivare alcuni con le piccole botti di birra. Ovvio che essere già belli alticci alle 15.30 poi arrivi a un certo orario che sei fuori di testa».

In serata davanti al Teatro Valli sono intervenuti gli addetti alle pulizie per raccogliere un mare di bottiglie di birra, alcune anche andate in frantumi, oltre a spazzatura di vario genere.

Lo scorso maggio a Limassol, in occasione del derby tra l’Apollon e l’Ael, si erano verificati duri scontri, durante i quali un’auto aveva investito un giovane. (j.d.p.)

GUARDA IL VIDEO

E COMMENTAwww.gazzettadireggio.it