Fanno un buco nel muro e nella cassaforte e rubano 30mila euro

di Giuseppe Galli

Reggio Emilia: clamoroso furto alla tabaccheria-edicola di Luca Porta in centro a Rivalta. I ladri arraffano sigarette, Gratta e Vinci e monete

REGGIO EMILIA. Hanno agito nel cuore della notte, nel weekend in cui la tabaccheria-edicola rimane chiusa per turno la domenica, riuscendo a eludere il sofisticato sistema di allarme che protegge l’attività, quasi come se i ladri conoscessero a menadito la planimetria del negozio e della casa che lo ospita.

E così, l’assalto di una banda di ladri all’edicola di Luca Porta, che ha sede in via della Repubblica 20 e si affaccia sulla trafficatissima statale 63, nel cuore della frazione di Rivalta, è pienamente riuscito e ha fruttato un bottino ingente, che si aggira sui trentamila euro, oltre ai danni provocati.

I ladri, dopo aver forzato una porta metallica sul retro dell’edificio, che dà accesso a un locale comune della palazzina, hanno letteralmente sfondato il muro del magazzino della tabaccheria, facendo un buco tra i mattoni, sufficiente per riuscire a intrufolarsi. Una volta dentro, prestando la massima attenzione a non attivare il sistema d’allarme, hanno cominciato ad arraffare tutte le sigarette che erano riposte negli scaffali, mentre altri di loro si occupavano della cassaforte. Il grosso forziere è stato squarciato, probabilmente con un flessibile, una sega circolare che ha permesso ai malviventi di aprire la porta e mettere le mani sui beni più preziosi: i ladri hanno così potuto arraffare tutti i biglietti del Gratta & Vinci, l’incasso della giornata di sabato e qualche migliaio di euro in monete.

La banda, senza essere vista da nessuno – nella palazzina ci sono due appartamenti ma sono attualmente disabitati – è così fuggita indisturbata, con un bottino del valore di circa 30mila euro.

Il titolare Luca Porta si è accorto del furto soltanto ieri mattina intorno alle cinque, quando è andato ad aprire l’edicola e ha visto cos’era accaduto nel corso del weekend. Difficile anche dire se il furto sia avvenuto nella notte fra sabato e domenica o poche ore prima del suo arrivo in negozio. Sul furto indagano gli agenti della questura, intervenuti in via della Repubblica su richiesta dell’edicolante.