Bagnolo, incendio alla stazione ferroviaria, crolla il tetto

Nessun ferito nell'edificio, abitato al piano superiore da due famiglie

BAGNOLO. Un vasto incendio si è sviluppato nella stazione ferroviaria di via Marconi a Bagnolo (sulla linea Guastalla-Reggio). Il rogo ha fatto crollare il tetto e i vigili del fuoco sono al lavoro per mettere in sicurezza l'edificio.

Nella struttura abitano due famiglie di stranieri: nessuna persona è rimasta ferita o intossicata.

Bagnolo: incendio in stazione, crolla il tetto

Sul posto 6 squadre da Guastalla  e Reggio e volontari di Luzzara. Due mezzi aerei e una botte. Sono intervenuti anche i carabinieri di Bagnolo.
.

Dall'edificio il fumo ha cominciato a propagarsi sin dalle 7.30 del mattino. Ma le persone che abitano nello stabile hanno lanciato l'allarme soltanto un paio d'ore dopo, quando si sono accorte dell'incendio.

All'interno della stazione, nel piano superiore, abitano due famiglie originarie del Marocco per un totale di nove persone. Le due famiglie abitano in due appartamenti, entrambe con regolare contratto d'affitto stipulato con Fer, la società che gestisce l'intera rete ferroviaria regionale. Una delle due famiglie in questi giorni è rientrata in Marocco.

Al momento dell'incendio, in uno dei due appartamenti erano presenti quattro persone: padre, madre, figlia di 10 mesi e un fratello del padre, arrivato in nottata da Milano, che risiedono nella palazzina dal 2009. Nessuno è rimasato ferito.

Bagnolo, la stazione a fuoco vista dall'alto

La causa probabile dell'incendio, secondo una prima ricostruzione, sarebbe riconducibile ad un malfunzionamento di una stufa a pellet.

I danni sono comunque ingenti: buona parte del tetto è crollato. E, per il momento, la stazione è stata dichiarata inagibile. L'intervento dei vigili del fuoco è tuttavia ancora in corso. E solo una volta spento del tutto l'incendio verrà stabilito con Fer il da farsi. Al momento la circolazione dei treni molto limitata sembra non aver subito rallentamenti. Si attende una valutazione del personale di Fer per degli impianti parzialmente coinvolti nel perimetro dell'incendio.

Seguiranno aggiornamenti.