castelnovo monti 

DiNaMo si presenta ai cittadini

Lunedì l’incontro col nuovo comitato che vuole riaprire l’ostetricia

CASTELNOVO MONTI. Una nuova mobilitazione per il punto nascite dell’ospedale Sant’Anna è stata annunciata per la serata di lunedì prossimo dal comitato DiNaMo (Diritto di nascita montanara), costituitosi dopo la chiusura dell’ostetricia di Castelnovo Monti.

Spiega il comitato in una nota: «Abbiamo pensato ad una iniziativa per presentarci ufficialmente alla cittadinanza, convocando un evento per la serata di lunedì 11 dicembre. L’appuntamento è alle ore 20.30 al parco Tegge di Felina, e durante la serata sarà proiettato un docufilm dal titolo “Mani sulla sanità – La rivolta”, che spiega come si sia arrivati al processo che ha decretato la chiusura del locale punto nascite e di molti altri in tutta Italia».

«A seguire – si legge nella nota – i portavoce del comitato DiNaMo ed il loro gruppo di avvocati illustreranno quelle che saranno le linee guida che si intendono percorrere assieme ai cittadini ed altri comitati al fine di ottenere la riapertura del punto nascite a Castelnovo». All’incontro saranno presenti anche le portavoce del comitato “Salviamo le Cicogne”, altro gruppo che da tempo si batte contro la chiusura dell’ostetricia castelnovese. «L’invito – concludono gli organizzatori della serata di lunedì prossimo– è rivolto anche a tutte quelle associazioni che in questi anni hanno lottato per il mantenimento del servizio ma, soprattutto, alla popolazione della montagna. Serve più che mai unirsi tutti per fare sentire il nostro grido di dolore a quelle sorde istituzioni che prendono le decisioni».