via emilia san pietro 

Taglia l’antitaccheggio fermata da una guardia

REGGIO EMILIA . A un primo sguardo poteva sembrare una normale cliente che si aggirava in un negozio di abbigliamento in via Emilia San Pietro. Allo sguardo più attento della guardia giurata del...

REGGIO EMILIA . A un primo sguardo poteva sembrare una normale cliente che si aggirava in un negozio di abbigliamento in via Emilia San Pietro. Allo sguardo più attento della guardia giurata del negozio l’atteggiamento di quella donna che si aggirava tra le corsie era risultato subito sospetto. In particolare la donna controllava capi di abbigliamento di diverse categorie e cercava di addentrarsi spesso nelle zone meno frequentate del negozio. La stessa, al momento dell’uscita, verso le 18 di venerdì, è stata quindi fermata dall’addetto alla vigilanza che le chiedeva di aprire la propria borsa per verificarne il contenuto. La donna non ha acconsentito facendo scattare la chiamata al 113.

Una volta giunti sul posto, agli agenti della questura la donna ha dovuto mostrare il contenuto della borsa, svelando la presenza di vari indumenti appena rubati nel negozio e del valore di circa 35 euro. Con lei aveva anche un paio di forbici con le quali aveva tagliato le etichette e i dispositivi antitaccheggio. La merce in questione è stata restituita alla guardia giurata, risultando però danneggiata e quindi non rivendibile. La donna, 40 anni, è stata denunciata per il reato di furto pluriaggravato e per porto ingiustificato di strumento atto a offendere.