«Danila Cavecchi grande guerriera e insegnante di vita»

Quattro Castella, folla commossa a Montecavolo al funerale della coordinatrice della scuola d’infanzia Don Castagnini 

Quattro Castella: una folla commossa ai funerali di Danila Cavecchi

QUATTRO CASTELLA. Una folla silenziosa e tanta commozione ieri pomeriggio a Montecavolo ai funerali di Danila Cavecchi, morta all’età di 48 anni, vinta dalla malattia contro cui lottava con coraggio, anche dopo l’improvvisa scomparsa del compagno Paolo Baraldi, morto circa 7 mesi fa per un infarto.

Per 28 anni è stata prima insegnante e poi coordinatrice della scuola dell’infanzia “Don Silvio Castagnini”, e proprio davanti all’asilo si è formato il corteo funebre – all’arrivo del feretro, proveniente dalla casa della donna – che poi ha raggiunto la chiesa della frazione castellese.



Originaria di San Bartolomeo, Danila abitava da sempre al Ghiardello, dove si è spenta mercoledì mattina, nella sua abitazione. Era conosciutissima a Montecavolo, proprio per l’impegno nella scuola d’infanzia, dove è stata insegnante dal 1990 e coordinatrice dal 2003.

Direttrice di una scuola d'infanzia muore a 48 anni<br />

La scuola, dopo il testimone lasciato dalle suore dorotee, è cresciuta negli anni grazie a Danila: è stata lei a curare prima la didattica e poi l’amministrazione e la contabilità; lei a rendere possibili gli ampliamenti e le ristrutturazioni, lei a instaurare ottimi rapporti con il Comune e la Fism (scuole cattoliche), lei a dialogare con le famiglie.

Una figura di riferimento per generazioni di bambini. La scuola è sempre stata importantissima, per lei, e non ha voluto lasciarla nemmeno quando ormai la sua salute era compromessa dalla malattia, diagnosticata undici anni fa. Anche al Core di Reggio, dove era in cura, aveva lasciato tracce tangibili del suo altruismo.



Tra i tanti disegni e messaggi lasciati ieri da bambini e adulti, uno, firmato dai genitori dei piccoli, recita: «Non solo insegnante ma anche grande guerriera. Sei stata un’insegnante di vita».

Danila lascia la madre Maria, la figlia Serena, Denis e Thomas, figli del compagno Paolo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.