Reggio Emilia, gli amici del derubato inseguono in bici il ladro

Aveva sottratto una mountain bike verde fosforante ad uno studente: 45enne arrestato

REGGIO EMILIA.  Passato davanti agli amici del derubato con una mountain bike verde fosforescente subito riconosciuta dagli amici del derubato, è stato inseguito, sempre in bici, dai ragazzi. Un altro ladro di biciclette degli studenti è stato arrestato dai carabinieri: a finire in manette per furto aggravato è stato un reggiano 45enne che, armato di tenaglie ha rubato dalle rastrelliere dislocate nel centralissimo isolato San Rocco la mountain bike di uno studente reggiano. Solo qualche giorno fa, grazie alla predisposizione di servizi mirati davanti agli istituti scolastici superiori, i militari del nucleo radiomobile di Reggio Emilia avevano arrestato un 40enne reggiano che, dopo alcuni tentativi di furto alla Filippo Re di via Nobili, era stato bloccato in sella portando a mano la bici rubata ad una studentessa in orario di lezioni dal polo scolastico di via Makallè. Lunedì pomeriggio il copione si è ripetuto. Sono stati gli amici del derubato a notare il ladro transitare davanti a loro con la bici sparita: l’inconfondibile colore fluorescente ha messo in allerta i ragazzini, che a loro volta in bici hanno inseguito il ladro per le vie del centro. Il ladruncolo non ha fatto molta strada: ha imboccato la via della caserma dei carabinieri che, sollecitati dalle urla degli inseguitori, hanno bloccato il malvivente. Aveva nascosto nella manica della giacca un paio di tenaglie, mentre le telecamere del sistema di videosorveglianza comunale sotto i portici lo hanno immortalato con ancora la catena in mano. Il velocipede è stata recuperato e restituito al minore derubato.