Europa League, prima europea del Sassuolo a Reggio Emilia

di Andrea Munari

Alle 20.30 si alza il sipario al Mapei Stadium sulla sfida di coppa, ritorno del terzo turno dei preliminari. Attesi diecimila spettatori per la sfida contro il Lucerna

REGGIO EMILIA. Alle 20.30 di giovedì 5 agosto si alzerà nuovamente il sipario dell’Europa su Reggio Emilia, poiché allo stadio “Mapei Stadium - Città del Tricolore” andrà in scena la sfida tra Sassuolo e Lucerna, gara di ritorno valevole per il terzo turno preliminare di Europa League.

Una “vetrina” internazionale per lo stadio reggiano di grande prestigio. Alla sfida sono attese circa 10mila persone, considerando anche una cospicua presenza di tifosi ospiti che scenderanno a Reggio per seguire la propria squadra in trasferta e, per l’occasione, il “Mapei Stadium - Città del Tricolore” si presenta rifatto a lucido, con il Settore Tribuna completamente rifatto uguale ai Distinti e le panchine spostate più indietro, a ridosso dei tifosi, avendo chiuso il fossato che separava il pubblico dal terreno di gioco.

L’opinione diffusa in città è che la sfida potrà dare grande lustro e visibilità a Reggio Emilia, poiché la sfida tra Sassuolo e Lucerna, sarà di fatto la prima gara europea maschile di club che si disputa all’interno dell’impianto cittadino. All’andata è finita 1-1 e la squadra di Di Francesco dovrà vincere, o pareggiare 0-0, per passare il quarto turno preliminare. Nel caso in cui la partita finisse sull’1-1, si andrebbe ai supplementari e, successivamente, ai rigori.

Non è la prima volta però che Reggio ospita manifestazioni di una certa caratura internazionale: il 15 novembre 1995 l’allora stadio “Giglio” fu infatti teatro della sfida tra Italia e Lituania, valida per le qualificazioni ai campionati europei del 1996, con la partita che si concluse con il risultato di 4 a 0 in favore della formazione azzurra nella sua finora unica apparizione a Reggio Emilia. Già nella passata stagione anche la Sampdoria aveva fatto un sondaggio per poter disputare la propria sfida valida per il preliminare di Europa League nello stadio reggiano, anche se si vide rifiutata la propria richiesta per i lavori di ristrutturazione che erano in atto in quel periodo.

Negli ultimi anni il “Mapei Stadium - Città del Tricolore” ha ospitato in diverse occasioni la Nazionale Under 21 nelle sfide di qualificazioni ai campionati europei di categoria, la nazionale femminile durante la scorsa stagione sportiva e, proprio al termine dello scorso campionato, Reggio Emilia è stata teatro della finale della Uefa Women’s Champions League, sfida che ha visto scendere sul terreno di gioco dello stadio reggiano le formazioni di Lione e Wolsfburg per contendersi il maggior trofeo continentale femminile a livello di club.

In tutte le occasioni la città di Reggio Emilia ha sempre risposto “presente”, prendendo parte allo spettacolo offerto anche solo per assistere alla cornice internazionale dell’evento e poter dire “io c’ero” e, proprio per questo motivo, anche in questa occasione la città indosserà lo smoking della festa e si presenterà al meglio agli occhi dell’Europa sportiva per assistere ad un evento che darà ancora grande lustro a Reggio, con l’augurio che altre squadre, magari più famose del Lucerna, possano arrivare al “Mapei -Città del Tricolore”.