Regia verso Padova oggi si saprà se ci sarà Carlini

È attesa in queste ore la decisione sull’appello della società per ridurre la squalifica al centrocampista granata

REGGIO EMILIA. Mentre in via Agosti la squadra prepara il big-match col Padova poco distante, negli uffici di via Mogadiscio c’è fermento: si attende il responso su Massimiliano Carlini.

Per quanto riguarda l’ex Frosinone è attesa per questo pomeriggio la risposta della Commissione disciplinare in merito al ricorso inoltrato dalla società per vedere ridotte da due ad una le sue giornate di squalifica rimediate con l’espulsione di Bassano. Negli uffici della società granata nessuno si sbottona più di tanto sul suo esito, probabilmente per non illudere i tifosi che già lo vedono in campo.

Intanto, ieri all’ottimismo per il caso Carlini si è aggiunta l’ansia per l’altro fantasista granata, Alessandro Cesarini. Sul finire dell’allenamento il mago si è dovuto fermare e rientrare negli spogliatoi zoppicante per una botta rimediata al ginocchio. Sarebbe davvero una beffa perdere il “Mago” nella sfida più importante della stagione, nel suo miglior momento di forma col quale ha contribuito alla risalita in classifica della Reggiana, per una squadra che dovrà già scontare le tante assenze dell’ultimo periodo. Ma pare non trattarsi di nulla di grave e già nella seduta pomeridiana di oggi (ore 14.30) l’ex Pavia è atteso in gruppo.

Sabato all’Euganeo col Padova (fischio d’inizio ore 20.30) saranno sicuramente out Rozzio, Napoli e Bastrini, lo staff medico le sta provando tutte per consegnare a Eberini, almeno per la panchina, Manfrin e Rosso.

I due ex Alessandria, ambedue fermi da settimane per infortuni diversi ma sempre inerenti al ginocchio sinistro, hanno lavorato per coi compagni sia nella fase atletica che in quella di possesso palla, prima di essere dirottati al differenziato saltando solo la partitella.

Fermo, ma non preoccupa, anche Riverola per una leggera contusione alla spalla. (j.p.)