Video

Diciotti, avvocata Borderline Sicilia: "Chiedono supporto psicologico, si sentono in prigione"

"Perché siamo come in prigione?", hanno detto i migranti a Paola Ottaviano, avvocata di Borderline Sicilia salita a bordo della nave Diciotti, da lunedì ferma a Catania con 150 migranti. "Ci hanno chiesto supporto psicologico, non capiscono cosa stia succedendo, dopo tutto quello che hanno vissuto", dice la legale. di Giorgio Ruta